Stagione 2018/19

Florentia: la prima stagione in Serie A!

La prima storica stagione in Serie A

Chiusa la stagione con il doublete (vittoria in Campionato e Coppa) della Juventus Women, è tempo di bilanci anche in casa rossobianca.
La Florentia ha chiuso la sua prima stagione in Serie A con una vittoria in trasferta a Tavagnacco, conquistata nei minuti finale. Le rossobianche, neopromosse, hanno chiuso il Campionato in 6° posizione a 30 punti, a 6 punti dal 4° posto occupato dalla AS Roma e a sole 3 lunghezze dalla 5° posizione occupata da Atalanta e Sassuolo.

La Florentia risulta quindi essere la miglior squadra classificata non affiliata a una società professionistica maschile: Tavagnacco ha infatti chiuso la sua stagione a 24 punti, mentre Pink Bari e Orobica Bergamo sono retrocesse. Un traguardo di grande prestigio per la società del Presidente Becagli, da sempre partecipe e attento alla crescita e allo sviluppo del calcio femminile in Italia.


I dati del Campionato

Dopo gli anni del dominio tra Serie D e Serie B (70 vittorie su 76 partite giocate), la Florentia ha fatto i conti con una realtà iper-competitiva: la Serie A 2018/19 è stato forse il Campionato di più alto livello tecnico-agonistico visto finora, grazie anche all’ingresso dei club professionistici, e la neopromossa Florentia ha lottato a lungo ad armi pari anche contro le “big” riuscendo a pareggiare in casa contro il Milan e a battere in trasferta squadre come Sassuolo e Atalanta.
Le rossobianche hanno collezionato 9 vittorie, 10 sconfitte e 3 pareggi.

Nel girone di andata le rossobianche hanno conquistato 17 punti, mentre in quello di ritorno solo 13 anche a causa dei tanti infortuni e squalifiche che hanno colpito soprattutto il reparto arretrato.
Da gennaio infatti, dopo la partita persa contro la Juventus Women che ha visto l’infortunio di Dongus e le squalifiche di Filangeri e Ceci (3 giornate), Mister Carobbi non ha in pratica mai potuto schierare la stessa difesa fino alla fine del campionato, facendo esordire in Serie A con la maglia della Florentia anche le classe 2000 Hilaj e Toomey, oltre a Costantino e agli esperimenti di Vicchiarello, Orlandi e Domenichetti schierate in difesa per sopperire alle tante assenze.
Questo anche uno dei motivi delle 39 reti subite in campionato, a fronte delle 31 realizzate dalle rossobianche. Sono 4 però i “clean sheet” fatti registrare dalla Florentia che non ha mai subito goal dal Bari (0-2 e 3-0) mantenendo la porta inviolata anche in trasferta a Bergamo contro l’Orobica e a Sassuolo.


I goal della Florentia in Serie A

La Florentia ha segnato in Serie A 31 reti (2 su rigore) in 22 partite, con una media realizzativa di 1,4 goal a partita, equamente distribuiti tra casa (16) e trasferta (15).

Il primo goal in Serie A della Florentia è stato segnato da Danila Zazzera, l’ultimo da Giulia Domenichetti (all’ultimo minuto dell’ultima partita della Stagione). Da segnalare che Giada Gnisci, anche lei in goal contro Tavagnacco nell’ultima partita, è l’unica rossobianca fin qui ad avere segnato con la maglia della Florentia in tutti i campionati dalla Serie D alla Serie A.
La bomber rossobianca è stata Deborah Salvatori Rinaldi con 11 reti (tutte su azione) ed è stata l’unica giocatrice della Florentia ad andare in doppia cifra. Isotta Nocchi, ritornata alla Florentia a dicembre, ha segnato 6 reti, mentre Evelyn Vicchiarello 4 (2 su rigore) e il capitano, Elisabetta Tona 3. Le altre rossobianche andate in rete: Giulia Domenichetti, Tamar Dongus, MariaLuisa Filangeri, Giada Gnisci, Lois Roche e Danila Zazzera (rimasta alla Florentia fino a dicembre). 30 reti segnate dalle rossobianche a cui si somma l’autogoal di Meneghini dell’Hellas Verona.


Per segnare c’è quasi sempre bisogno di qualcuno che ti dà la possibilità di farlo e la regina degli assist anche in questa stagione è stata Evelyn Vicchiarello che ha contribuito con 6 passaggi determinanti. Da segnalare anche Orlandi, Zazzera e Hjohlman con 2 assist e Nencioni, Nocchi, Gnisci e Rodella con 1.


Le presenze in Serie A

Mister Carobbi ha schierato 27 giocatrici in questa Stagione in Serie A, 13 delle quali esordienti nel massimo campionato italiano e 5 legate alla Florentia fin dalla Serie D.
La più presente anche in Serie A, è stata Evelyn Vicchiarello, la n.25 è l’unica rossobianca ad essere scesa in campo in tutti 22 i match disputati (sempre da titolare) per un totale di 1880 minuti. Al secondo posto delle presenze troviamo la bomber Deborah Salvatori Rinaldi con 1593 minuti giocati e 21 presenze (17 da titolare) che nonostante rientrasse da un brutto infortunio è riuscita ad essere disponibile sin dalla prima partita di campionato. Sul terzo gradino del “podio” il terzino sinistro della Florentia, Michela Rodella (seconda lo scorso anno in Serie B) con 1571 in 19 presenze (18 da titolare). A seguire il capitano, Elisabetta Tona, con 1548 minuti in 18 presenze e alcuni fastidi muscolari che non le hanno permesso di essere sempre presente.


Verso il futuro

La Florentia da neopromossa ha ampiamente dimostrato di meritare la permanenza in Serie A grazie ad ottime prestazioni e un organico di alto livello. Sicuramente le rossobianche avrebbero potuto raggiungere qualche posizione più in alto in classifica, visto soprattutto l’ottimo girone di andata disputato, e togliersi la soddisfazione di provare a battere una delle 4 big (impresa solo sfiorata contro il Milan), ma la stagione è stata assolutamente positiva sotto tutti gli aspetti.
La prossima stagione per la Florentia del Presidente Tommaso Becagli sarà ancora più impegnativa con gli arrivi di Inter, che si appresta a formare una vera e propria corazzata per puntare subito a insidiare le prime posizioni dopo la cavalcata vittoriosa in Serie B, e Empoli promosse dalla Serie Cadetta che saranno due squadre molto insidiose.
La Florentia, com’è nel suo DNA, vorrà continuare a stupire ed ambire ai grandi palcoscenici anche in futuro e, con la retrocessione di Pink Bari e Orobica Bergamo, resterà con ogni probabilità, insieme forse al Tavagnacco, l’unica società di calcio femminile, non legata al calcio professionistico maschile, iscritta al campionato di Serie A 2019/20.

Share