Pesante sconfitta per la Florentia a Verona

Pesante sconfitta per la Florentia in trasferta a Verona. Giornata sfortunata per le rossobianche che in totale emergenza (fuori Filangeri, Dongus, Ceci e Hjohlman) non hanno saputo trovare la grinta e le giocate giuste per impensierire la difesa clivense. Il Chievo Verona Valpo è stato cinico sotto porta e ha avuto più fame di vittoria dopo la brutta sconfitta subita col Bari.


Nella Florentia debutto da titolare per Hilaj, la giovane 2000, esordisce al centro della difesa accanto a Tona, Domenichetti schierata terzino destro vista l’assenza di Ceci e Filangeri.
Le rossobianche partono bene e nei primi 3 minuti hanno due occasioni, prima con Nocchi e poi con Gnisci, ma entrambe non trovano la porta.
All’11’, però, alla prima occasione passa il Chievo: Boni su punizione mette in mezzo una palla tesa sul secondo palo sulla quale si avventa Pirone che batte di testa Marchitelli.
La Florentia accusa il colpo, Pirone è sempre pericolosa per le padrone di casa, ma non trova la porta con Marchitelli attenta.
Alla mezz’ora la Florentia rialza la testa prima con Nocchi che sfiora il goal con un bel destro e poi con due occasioni in successione ben neutralizzate da Gritti: la n.1 del Chievo è miracolosa sul tiro di Rinaldi da fuori area e poi attenta sulla conclusione forte, ma centrale, di Lois Roche al 34’.
Nel momento migliore della Florentia torna in avanti il Chievo che al 38’ prende il palo con Daiana Mascanzoni, brava a deviare di testa la punizione di Boni, e poi al 39’ trova il raddoppio: gran giocata di Tarenzi che salta Hilaj e batte Marchitelli con un destro sotto la traversa.
Sul finale di tempo la Florentia prova a reagire altra bella giocata di Vicchiarello che serve un bel pallone per Rinaldi che di testa però non riesce a trovare la porta.
Rossobianche che vanno negli spogliatoi in svantaggio.

Nella ripresa Mister Carobbi prova la carta Stephanie Roche, togliendo Michela Rodella e provando a giocare con le 4 punte. Il pallino del gioco è sempre rossobianco, ma segna solo il Chievo: al 53’ arriva la doppietta per Tarenzi brava a sfruttare un’amnesia difensiva della difesa rossobianca. La n.17 potrebbe fare tripletta ma al 58’ non inquadra la porta e al 65’ è miracolosa Marchitelli con i piedi. La Florentia è alle corde, ci prova con Rinaldi di testa ma ancora una volta il tiro è centrale, e al 76’, in contropiede arriva il quarto goal delle padrone di casa con Pirone.
Al 87’ arriva anche il 5 a 0, ancora in contropiede con Mascanzoni partita in sospetto fuorigioco: un passivo veramente molto pesante per le rossobianche.
La partita si trascina fino al 94’ quando il Direttore di Gara, il sig. Caldera di Como, fischia la fine.


Si chiude con una pesante sconfitta per la Florentia, solo parzialmente giustificata dall’assenza di tante titolari, che da Verona dovrà ripartire, cercando subito il riscatto sabato 2 febbraio in casa contro l’Orobica.


Serie A, 14° Giornata, Sabato 26 Gennaio 2019, ore 14.30
Stadium “AGSM Olivieri” – Verona
Chievo Verona Valpo – Florentia 5 – 0 (2 – 0)

Tabellino: 11’ Pirone, 39’ Tarenzi, 53’ Tarenzi, 76’ Pirone, 87’ Mascanzoni Debora

Chievo Verona Valpo: 1 Gritti, 3 Ledri, 23 Faccioli, 27 Zanoletti, 21 Mascanzoni Da., 77 Sardu, 9 Fuselli, 7 Mascanzoni De., 10 Boni (77’ Prost), 11 Pirone, 17 Tarenzi (82’ Mason)
A disposizione: 25 Raicu, 4 Olivini, 5 Salamon, 2 Riboldi, 14 Tardini
All. Emiliano Bonazzoli

Florentia: 31 Marchitelli, 14 Domenichetti, 19 Tona (cap), 15 Hilaj, 28 Rodella (46’ Roche S.), 25 Vicchiarello, 93 Roche L., 87 Orlandi, 17 Gnisci (59’ Ferrandi), 21 Nocchi, 9 S. Rinaldi (74’ Costantino)
A disposizione: 24 Baldi, 8 Lotti, 20 Aliaj, 23 Arghandiwal
All. Stefano Carobbi

Note: 37’ cartellino giallo Rodella (F), 88’ cartellino giallo Orlandi (F)

Direttore di gara: sig. Caldera (sez. Como)
Primo Assistente: sig. Pavone (sez. Sesto San Giovanni)
Secondo Assistente: sig. Landoni (sez Milano)