Importante vittoria del C.F. Florentia contro la Femminile Juventus

Importante vittoria della Florentia che batte la Femminile Juventus per 1 – 5 e torna da Torino con altri 3 punti fondamentali: sale al secondo posto in classifica dietro la capolista Luserna, prossima avversaria in Campionato!
Ottima prova delle rossobianche che giocano con intensità e concentrazione per tutti i 90 minuti, vanno in rete con capitan Alessandra Nencioni su rigore nel primo tempo e dilagano nella ripresa con le reti di Giada Gnisci, alla prima marcatura in Serie B, la doppietta di Giulia Ferrandi e il goal nel finale di Serena Ceci.


Nel primo tempo le rossobianche scendono in campo concentrate, nonostante il tifo dei supporter delle avversarie bianconere, e partono subito in attacco con Lotti che al 7’ colpisce bene il pallone, ma il portiere è attento e devia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner Baroni, appostata sul secondo palo, colpisce bene di testa, ma un difensore bianconero è pronto sulla linea a spazzare nuovamente in angolo e negare la gioia del goal alla n.5 rossobianca. Terza azione pericolosa nel giro di un minuto, stavolta è ancora brava Milone a togliere la palla dalla testa di Tona, pronta a battere a rete. La supremazia rossobianca si concretizza al 10’ con Nocchi che si invola sulla fascia sinistra, entra in area e viene messa giù irregolarmente: per il direttore di gara, il Sig. Fera di Gallarate, è rigore. Sul dischetto questa volta ci va capitan Nencioni, rientrata titolare e sempre preziosa nel cuore dell’attacco rossobianco, che non sbaglia e sigla la sua prima rete del campionato di Serie B con la maglia della Florentia. Continuano a spingere le rossobianche con Vicchiarello che prova al 18’ la sua specialità, il tiro da fuori, che però è preda di Milone. Al 24’ è la volta di Lotti, la n.8 dribbla magistralmente la sua diretta avversaria e mette in mezzo un cross insidioso su cui non arriva nessuna deviazione vincente. Al 29’ una bella azione sulla fascia destra, impostata da Nencioni e conclusa da Nocchi, termina con un tiro che lambisce il palo alla sinistra di Milone. Al 35’ si vede nuovamente Nocchi che con la sua velocità mette in crisi la retroguardia della Juventus e costringe l’estremo difensore all’uscita al limite dell’area. Il primo parziale si conclude con la Femminile Juventus che prova una timida reazione, ma il tiro da fuori area di Gastaldo è troppo debole per impensierire un’attenta Alice Valgimigli.  

Il secondo tempo riprende sotto il ritmo incessante dei cori dei tifosi bianconeri, ma anche la musica in campo non cambia: Florentia in pieno controllo della partita. Al 49’ arriva il meritato raddoppio grazie a Gnisci che scatta sul filo del fuorigioco sul pregevole assist di testa di Nencioni e sola davanti al portiere lo batte con un rasoterra angolato. Solo la traversa al 52’ nega la gioia della doppietta a Nencioni che colpisce a botta sicura col sinistro un pallone respinto corto dalla difesa bianconera, ma la traiettoria si stampa contro il legno. Al 70’ fa il suo ingresso in campo Giulia Ferrandi, al posto di Isotta Nocchi, e dopo nemmeno un minuto decide di chiudere di fatto l’incontro siglando lo 0 – 3 con una giocata di grande classe: slalom tra due avversarie dentro l’area di rigore e colpo di sinistro a spiazzare Milone. La stessa Ferrandi all’80’ si divora il quarto goal lasciandosi ipnotizzare dall’estremo difensore della Femminile Juventus dopo aver recuperato un bel pallone sulla trequarti avversaria. La legge del calcio è implacabile: “goal sbagliato, goal subito” e dal possibile KO tecnico, le avversarie si ridestano e trovano la rete in contropiede con Gastaldo, sicuramente la migliore delle sue, che mette a segno l’1 – 3 al 82’. Le padrone di casa prendono un po’ di coraggio, sperando nella rimonta, ma la Florentia è troppo determinata e vogliosa di portare a casa il risultato; negli ultimi minuti si scatena nuovamente con Ferrandi: la n.71 rossobianca  all’87’ è brava a sorprendere in velocità la difesa bianconera e sfruttare il perfetto lancio lungo di Baroni battendo nuovamente Milone. Nei minuti di recupero Serena Ceci mette anche la sua firma sul tabellino concretizzando un’azione di contropiede da manuale del calcio. La partita termina così 1 – 5 tra gli applausi dei tanti tifosi rossobianchi giunti fino in Piemonte e il calore della curva bianconera mai doma nonostante il passivo subito dalle proprie beniamine.


Un risultato pieno e meritato per le giocatrici allenate da Mister Ilic Lelli che sono scese in campo con dedizione, grinta e concretezza contro una squadra in grado di mettere in seria difficoltà tutte le avversarie. Ora le rossobianche sono chiamate a dimostrare i progressi visti nelle ultime due gare nella partita più attesa del weekend: domenica 5 novembre, infatti, al “Nesi” di Tavarnuzze arriverà la neo capolista, e favorita del girone, San Bernardo Luserna, che ha battuto 2 – 0 la Lavagnese, per un match ad alto tasso di adrenalina.


“Sono contento per la grande prestazione delle ragazze” commenta Mister Ilic Lelli “avevo un po’ di timore alla vigilia, le nostre avversarie arrivavano da tre vittorie e abbiamo giocato su un campo difficile con molto tifo sugli spalti. Ma devo dire che non si sono fatte condizionare, anzi hanno dato ancora di più e giocato con concentrazione. L’aspetto mentale è stato fondamentale, ne abbiamo parlato molto in queste settimane e questa reazione era quello che volevo. Ho una rosa importante, posso fare delle scelte e mettere pressione positiva sulle mie giocatrici che mi devono dimostrare di poter giocare; oggi si è visto con l’ottima prestazione di Giada Gnisci, per la prima volta in campo da inizio partita, e con l’ingresso in campo a partita in corso di Ferrandi: entrambe hanno gestito al meglio la situazione e sono molto contento. Domenica c’è una partita importante, una di quelle in cui non servono tanti discorsi motivazionali per prepararla, che parla da sé. Non mi piace pensare alla classifica a novembre, intanto affrontiamo questa gara come sappiamo fare e i punti si conteranno a maggio!”


C.F. Florentia: Valgimigli A., Ceci, Tona, Baroni, Rodella, Aliaj (90’ Valgimigli G.), Lotti, Vicchiarello, Gnisci (83’ Pecchia), Nencioni (77’ Pompignoli), Nocchi (70’ Ferrandi)

Femminile Juventus: Milone, Nicastro, Tomei, Fanton (68’ Falcone), Tosetto, Chiavicatti (68’ Fasella), Gastaldo (89’ Pasquariello), Trapani (52’ Municchi), Sobrino, Mondino, Sottil

Tabellino: 10’ Nencioni (R), 49’ Gnisci, 71’ Ferrandi, 82’ Gastaldo, 87’ Ferrandi, 90’ Ceci

Terna Arbitrale:
Direttore di Gara Sig. Fera (Gallarate)
Primo Assistente Sig. Daniele (Nichelino)
Secondo Assistente Sig. ra Dudas (Nichelino)