La Florentia batte il Grifo Perugia ed è Regina d'Inverno

La Florentia batte in trasferta il Grifo Perugia per 2 – 3 e si laurea Campione d’Inverno del Girone A della Serie B. Al termine di una partita intensa ed emozionante, le rossobianche riescono ad avere la meglio sulle padroni di casa: dopo essere andate in vantaggio per due volte, sono state rimontate in entrambe le occasioni, ma il goal di Nocchi al 62’ ha chiuso definitivamente i conti e regalato i tre punti alla Florentia.


Nel primo tempo le due squadre iniziano subito a sfidarsi a viso aperto e al 1’ Ceccarelli, attaccante del Perugia, ha sui piedi un’occasione importante, ma non approfitta dell’errore in disimpegno di Baroni e calcia alto sopra la traversa. Le rossobianche reagiscono immediatamente con Aliaj che dalla distanza prova ad impensierire Cerasa, la palla finisce di poco a lato. Il match è molto intenso e non c’è spazio per rifiatare, al 7’ sono ancora le padrone di casa a farsi pericolose davanti a Leoni che in qualche modo si salva sulla conclusione ravvicinata di Fiorucci. Passano pochi minuti e Lotti libera in area Rodella, il suo cross di sinistro è teso, taglia tutta l’area, ma sia Nocchi che Pompignoli non trovano il guizzo giusto per il goal. Al 14’ arriva la rete rossobianca: Nocchi salta un avversario sulla trequarti, offre un filtrante per Vicchiarello che con la punta del piede si allunga il pallone, si trova sola davanti alla porta e con il destro supera Cerasa per lo 0 – 1. Il ritmo della gara cala, le due squadre non riescono a trovare gli spazi giusti per pungere, ma al 29’ un episodio cambia la partita: su un rilancio Baroni si infortuna e resta a terra in mezzo all’area, le perugine continuano a giocare e la palla arriva a Ceccarelli, l’arbitro alza il braccio e fischia il fuorigioco senza accorgersi che Baroni, a terra, terrebbe in gioco la n.11 del Grifo che nel frattempo, a gioco fermo, segna; il direttore di gara, sig. Fantozzi, si accorge della giocatrice rossobianca a terra, si consulta con il suo assistente e decide di assegnare la rete al Perugia. La Florentia non si perde d’animo e si riversa in attacco, al 37’ Nocchi va vicinissima al goal del vantaggio di testa, ma Rosmini è bravissima in rovesciata sulla linea di porta a salvare il risultato. In chiusura di primo tempo c’è spazio ancora per il colpo di testa di Baroni sul quale si supera Cerasa di piede, mandando le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 1 – 1.

Nella ripresa parte forte il Perugia e questa volta è Ilaria Leoni a salvare il risultato uscendo bene sui piedi di Monetini, entrata pericolosamente in area. Il brivido risveglia la Florentia, Rodella e Vicchiarello impensieriscono la porta umbra, Aliaj al 51’ prende la parte alta della traversa con un tiro dalla gran distanza. Il forcing rossobianco si conclude con la rete del vantaggio di Lotti al 52’ con un tiro a giro di destro che si insacca sul secondo palo alle spalle di Cerasa. Al 55’ Nocchi potrebbe chiudere i conti, ma un altro salvataggio sulla linea, questa volta di Monetini, le nega la gioia. Goal mancato, goal subito: al 59’ Tuteri dalla trequarti scaglia un destro imparabile, indovina l’angolo giusto e pareggia. La Florentia non molla e con l’ingresso di Chiara Abati acquista freschezza e velocità in attacco in una fase di gioco cruciale. Al 62’ proprio la n.7 rossobianca serve un passaggio perfetto per Nocchi che infila di destro il pallone in rete e finalmente può liberare l’urlo di gioia strozzato in gola già in due occasioni. La squadra di Mister Lelli prova a controllare la gara, con le umbre mai dome che giocano con intensità e organizzazione, ma senza creare grandi pericoli alla porta difesa da Leoni. Al 65’ fallisce il colpo del KO Tona che di testa, su cross di Nocchi, sbaglia la deviazione. Ancora due occasioni per la Florentia al 68’ e al 81’ con Abati, che deve rimandare i festeggiamenti per il primo goal in Serie B: il suo tiro in entrambe le occasioni è forte, ma viene respinto in qualche modo dai difensori del Grifo, prima di schiena e poi con il volto. Si vede in campo anche Jenny Hjohlman che all’82’ rileva Nocchi, l’attaccante svedese prova subito a mettere la sua firma sull’incontro e sul campionato ma viene fermata prima per fuorigioco e poi da Cerasa che al 89’ le chiude lo specchio della porta. Finisce dopo 5 minuti di recupero una partita intensa, equilibrata e spettacolare, con la vittoria della Florentia che può godersi il titolo di Regina d’Inverno.


Le rossobianche, imbattute al termine del girone di andata, guidano la classifica a 36 punti, seguite dall’Arezzo a 33. Lavagnese e Juventus Femminile seguono a quota 28, con il Ligorna che battendo la Novese la aggancia al quarto posto a 25 punti.


“Avevo previsto che potesse essere una partita dura e così è stato” commenta Mister Ilic LelliDopo la sosta è sempre difficile ritrovare da subito la mentalità e l’atteggiamento giusti, in più abbiamo trovato una squadra organizzata, tenace, che ha provato a fare il suo gioco e a cui faccio molti complimenti. Il nostro approccio alla gara è stato un po’ superficiale e Perugia ci ha messo in difficoltà, non abbiamo espresso il nostro gioco al meglio, ci sono stati tanti errori e troppe imprecisioni in fase di impostazione e circolazione di palla. Abbiamo vinto, manteniamo la testa della classifica, ma dobbiamo riflettere su questa partita, dobbiamo consolidare la nostra posizione con prestazioni di un altro tipo. Domenica andremo a Pisa e per le nostre avversarie sarà la partita che varrà una stagione, non sarà facile. Abbiamo fatto tanti sacrifici per essere davanti a tutti e ora ne dovremo fare il doppio per mantenere la nostra posizione fino alla fine. Nessuno ci regalerà mai niente e noi dovremo essere bravi e concentrati, senza farci distrarre da niente e nessuno!”


Grifo Perugia: Cerasa, Alessi (65’ Bianconi), Accettoni (46’ Monetini), Fiorucci C., Ferretti, Rosmini (61’ Serluca), Tuteri, Brozzetti, Fiorucci G. (68’ Pellegrino), Silvioni, Ceccarelli (73’ Piselli)
All. Belia

C.F. Florentia: Leoni, Ceci, Tona, Baroni, Rodella, Aliaj (63’ Bonaiuti), Lotti, Vicchiarello, Gnisci (58’ Abati), Nocchi (82’ Hjohlman), Pompignoli (58’ Mazzella)
All. Lelli

Tabellino: 14’ Vicchiarello, 28’ Ceccarelli, 52’ Lotti, 58’ Tuteri, 62’ Nocchi

Terna arbitrale:
Direttore di Gara Sig. Fantozzi (Civitavecchia)
Primo Assistente Sig. Salari (Perugia)
Secondo Assistente Sig. Giugliarelli (Perugia)